San Diego, G6+7: hamburger & surf

Ieri sono rimasto indietro. Anziche’ scrivere sul blog come faccio di solito ho dormito: oggi lezione incominciava alle 8, per cui la sveglia era puntata alle 7…
Alle 7.15 mi chima la Lory coercando di convincermi a non andare a lezione (siamo in camere separate per ora). Alle 7.20 mi ha richiamato dicendo che ha cambiato idea…. :-)

Ieri sera volevamo andare a mandiare da Hodad’s a Ocean Beach, ma siamo arrivati alle 9 (ci eravamo addormentati) e quando siamo arrivati li’ non ci hanno preso. Sono state inutili le rimostranze nostre e dei signori davanti a noi che sostenevano di venire dalla Valley…e noi cosa dovevamo dire che veniamo dall’Italia?!?
Hodad’s e’ un locale leggendario per gli hgamburger e serve deliziosi frappe: insomma avevamo voglia di porcate. Cosi’ siamo andati da “Jac in the box”, visto che la carta con gli obiettividiceva: conquista tutte le catene di fast food con almeno 2 carrarmatini. Il conto annovera fino ad ora: Jack in The Box, Subs e Danny’s per la colazione. Prossimi obiettivi; Wendy’s, Donkey Dunut, Taco Bell e Big Kahuna Burger, dove gli hawaiani fanno gli hamburger.

Alla fine, ieri sera, abbiamo finito col fare un pic nic sulla spiaggia, dove la gente faceva i fuochi.
Oggi e’ stata la volta di di PB (Pacific Beach). Ho affittato un bodysurf (lo so che e’ da figa, ma una cosa per volta). Impressioni: molto divertente. E’ facile  prendere una buona onda e farsi spingere a grand e velcita’ verso la riva. Poi pero’ si fa una gran fatica a tornare al punto in cui le onde si infrangono. Mi sembra di rivedere lo stesso spirito con cui si fa sci o snowboard, quel brivido che da lo schivolare senza uno scopo preciso, solo fine a se stesso, per questo molto stiloso. Il meglio lo danno le ragazze che fanno surf: vere cartole.

Sta sera c’era una mezza idea di andare in un club all’ultimo piano di un grattacielo. Pero’ non so, domani sveglia presto: si va a Los Angeles!

PS: il costume di Abercrombie mi sta grande e quando surfo mi si vedono le chiappe!

PPS: alla fine alle 9 sono crollato a letto!

PPPS: appena posso carico le foto su questo articolo.

Questa voce è stata pubblicata in Diario del giorno, San Diego, Viaggi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a San Diego, G6+7: hamburger & surf

  1. Pietro scrive:

    wendy’s è molto buono.. ti consiglio anche Chipotle, cibo messicano, è strabuono!
    prova a vedere se trovi un Caribou Caffè: è come starbuck ma è nato qui in minnesota.
    sai che starbuck sta chiudendo perchè ce ne sono troppi? qui solo in una parcheggio di un centro commerciale ce ne sono due!

  2. spiff1281 scrive:

    Cavolo Wendy’s mi manca ancora…

    Il messicano mi e’ un po’ indigesto e poi il prossimo we andiamo in Baja California, credo che mi terro’ per il Messico vero.

    Caribou Caffe’ non l’ho visto a San Diego.

    E’ abbastanza normale che Starbucks faccia un po’ di ottimizzazione e cerchi di tagliare un po’ di negozi se sono troppi. Magari chiude quelli che non hanno profitti o non sono strategici. Pensa che dentro alla citta’ proibita c’e uno Starbucks!!! Sono in franchising, no?

  3. Allie scrive:

    Chissà se anche Luccarelli e Carembue amano schivolare! :-p

Lascia un Commento