Email netiquette

Questo ? il mese della prevenzione infromatica… almeno cos? ho deciso. E mi sto impegnando per far si che non si ripetano pi? errori purtroppo eccessivamente comuni. La maggior parte delle persone che vedranno questa email non mi conoscono, ma proprio per questo gli invito a leggere: se chi ha scritto i messaggi precedenti fosse stato pi? attento non sarebbe mai successo.

Vorrei permettermi di dare 3 lezioni di netiquette:

1) innanzitutto, se non sapete cosa significhi netiquette leggete qui sulla mitica Wikipedia, l’enciclopedia GNU gratuita:
http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette

1bis) per diffondere ancor meglio la conoscenza se non sapete cosa significhi GNU e che progetto sia allora leggete qui perch? non potete ignorarlo:
http://it.wikipedia.org/wiki/GNU

2) Vorrei invitare tutti a smetterla di inviare mail mettendo i destinatari nel campo A:. Infatti inviandole in A: cos? si da una bella mano a tutti quei bei programmatori che scrivono virus o a coloro che raccolgono le mail per inviare spam.
Perch?? Perch? gli indirizzi mail girano continuamente per la rete!
La soluzione? La prossima volta che volete inviare un forward utilizzate il campo Ccn: (non Cc che significa Copia Carbone, ma CCn: che significa Copia Carbone Nascosta). Nei software di lingua inglese si trova scritto Bcc:. In questo modo chi ricever? la mail non vedr? gli indirizzi dei destinatari e si eviteranno tutti i problemi di diffusione virus e spam. In questa mail io ho messo solo il mittente della mail incriminata in A: e tutti gli altri in Ccn:. Questa sarebbe la via corretta.

Se volete diffondere una email a un gruppo eterogeneo di persone, quindi, mettete tutti i destinatari in CCn: e vuoi stessi in A:, perche’ alcuni antispam si rifiutano di consegnare la posta che non contiene un destinatario visibile.

Inoltre eliminate dal corpo del messaggio tutte le mail che vi compaiono dei precedenti destinatari.

Se qualcuno di noi si becca un virus, tutti lo riceviamo! Non solo, se il virus invia informazioni a uno spammer, questo ? in grado di crearsi un bel database che contenga non solo le email ma anche i nomi e cognomi. Evviva la privacy!!!

3) Quando volete inviare un classico avviso tipo “attento se ricevi una mail con oggetto PIPPO non l’apprire perch? c’? il virus TIZIO” va bene se la diffondete ma prima abbiate l’accortezza di documentarvi.
Come? C’? un ragazzo, Paolo Attivissimo, che gestisce un sito dedicato al servizio Antibufala. Quindi quando ricevete una mail del genere andate sul miglior motore di ricerca (www.google.it) e digitate l’oggetto o una frase della mail in questione aggiungendo “attivissimo” e troverete la pagina del suo sito che tratta la mail in questione!
http://www.attivissimo.net/antibufala/

Infatti digitando su google “attivissimo bonsai kitten” (questo e’ la bufala che ho ricevuto la prima volta che ho scritto questa email) il primo risultato ? proprio la pagina sul suo sito che spiega come la mail inviataci sia una bufala, oltretutto vecchia:
http://www.attivissimo.net/antibufala/bonsaikitten/bonsaikitten.htm

Internet ? nato nato inizialmente come uno strumento di guerra! Poi le universit? ne hanno fatto uno strumento per diffondere cultura… e oggi noi dovremmo cercare di renderlo sempre pi? uno strumento per condividere cultura e non bufale e ignoranza…

Lo so che anche questa mail ? spam per alcuni, ma spero che i pi? l’apprezzino come un consiglio da un idiota che non sa che cavolo fare dopo pranzo.

Buona netiquette!

Una risposta a Email netiquette

  1. Pingback: Fwd: NO alla chiusura linea prontobus pescara-roma!!! | sofarsogeek.org 2.0

Lascia un Commento